Il restauro della chiesa di Sant’Antonio a Predappio

A poche settimane dalla conclusione dell’intervento di restauro della facciata della Chiesa di Sant’Antonio a Predappio, è online il numero 144 di Recupero e Conservazione magazine con un contributo di Leonardo sui lavori eseguiti, “PIETRA E BRONZI NELL’ARCHITETTURA MODERNA. Il caso del restauro della chiesa di Sant’Antonio a Predappio”.
L’architettura razionalista offre una vasta casistica di materiali e tecnologie costruttive moderne e costituisce una sfida interessante nel momento in cui si rende necessario intervenire per il restauro di monumenti ed edifici. Costruita negli anni ’30 del ‘900 in pietra naturale, la chiesa di Predappio mostrava degradi per i quali sono stati impiegati approcci specifici. Le puliture sono state calibrate rispetto alla qualità delle superfici e alla causa della macchia o del deposito, secondo l’approccio metodologico del restauro tradizionale ma tenendo conto delle caratteristiche specifiche dei materiali analizzate mediante l’utilizzo di un laboratorio mobile. Nell’intervento era prevista anche la ricostruzione di un’ampia porzione del timpano caduta e con problemi di tenuta e statici. Si è proceduto al reintegro con metodi e materiali innovativi e leggeri in un’ottica di miglioramento delle problematiche strutturali. Il cantiere ha dimostrato, al di là di speculazioni teoriche, che il restauro dell’architettura moderna deriva metodi e tecnologie dal restauro dell’edilizia storica, restando invariato e chiaro l’obiettivo di conservazione della materia.

  

 

La rivista rec_magazine svolge attività di divulgazione scientifica ai fini della diffusione della cultura e della conoscenza nel settore del restauro e della tutela del patrimonio costruito pubblicando contributi scientifici e di approfondimento tecnico sugli ampi temi della progettazione fino alla realizzazione in cantiere, trattando di teoria e di pratica operativa, di storia e di cultura, di metodologie e di prassi operative, di materiali e di tecnologie e raccontando episodi di qualità e di buona pratica coinvolgendo soggetti attivi nel settore e realtà aziendali che operano con i medesimi obiettivi. (fonte https://www.recmagazine.it/la-rivista.html )